Progetti

images/LOGO/progetti-CAT3.png

Mi occupo da più di 30 anni della progettazione e del coordinamento di interventi innovativi in ambito sociale e sanitario, con il coinvolgimento di enti pubblici e privati, e per la partecipazione ai bandi e concorsi delle principali Fondazioni italiane. Leggi di più

Sono responsabile della progettazione in ambito sanitario per l’Istituto Change.

In questi ultimi anni mi sono impegnata in particolare nello sviluppare azioni e interventi legati al progetto “Coltiviamo la salute” che ho attivato all’interno dell’Associazione Slow Medicine e di cui sono coordinatrice.


Coltiviamo la salute


Il progetto Coltiviamo la salute nasce dalla convinzione che la salute sia “il miglior equilibrio dinamico  possibile tra gli aspetti biologici, psichici, spirituali, sociali, ambientali che una persona può raggiungere, nei diversi momenti e nelle diverse situazioni della sua vita” e che sia quindi necessario promuovere e sviluppare azioni informative, educative e di modificazione dell’organizzazione delle risposte al bisogno di salute in tutti i contesti di vita e in tutte le fasi del ciclo di vita delle persone.

Nel mio ruolo di coordinatrice del  progetto fornisco collaborazione, sia in fase di progettazione che in fase di realizzazione, a enti, gruppi, associazioni intenzionati a progettare azioni in questo campo.


 

Scegliamo con cura


Il progetto Scegliamo con cura è stato avviato a Torino nel 2014 in collaborazione fra Slow Medicine, SIMG Piemonte e Istituto CHANGE, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici di Torino e della Regione Piemonte, con l’obiettivo di favorire la condivisione delle decisioni e delle scelte dei percorsi di cura fra medici e pazienti.

Leggi tutto

f-RENI-amo


Il progetto nasce in collaborazione fra Change e la Società Italiana di Nefrologia Sezione Piemonte e Valle d'AOSTA,la SIAN (società Italiana Infermieri area nefrologica), la  Società Italiana di Medicina delle Migrazioni e l’ ANED Associazione Nazionale Dializzati e Trapiantati.
Collabora al progetto anche l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Leggi tutto